FAQ

Chi è Simply Gold??

officeSimply Gold è un banco metalli preziosi registrato regolarmente alla Banca d’Italia presente sul territorio ormai da anni con numerose filiali in franchising.

Cosa fare per vendere il mio oro?

Se vuoi vendere il tuo oro portalo alla filiale Simply Gold più vicina a casa tua, e dopo una valutazione gratuita e senza impegno sarai pagato immediatamente in contanti. Tutto ciò che ti occorre è un documento d’identità valido (Carta di Identità, Patente, Passaporto) in corso di validità.

Perché devo mostrare il documento e firmare un atto di vendita?

Al fine di tutelare l’ordine pubblico ed impedire eventuali operazioni illecite lo Stato obbliga tutti gli operatori di settore alla registrazione di appositi registri vidimati dalle questure in cui vengono riportate tutte le compravendite di oggetti preziosi usati. I titolari dei Compro oro sono obbligati a registrare le generalità del cliente, il materiale acquistato ed il prezzo pattuito.

Se vendo il mio oro devo pagare le tasse?

No. L’acquisto di oro è esente da I.V.A. e da tasse in base alla legge 7/2000.

Qual è il valore dell’oro usato?

L’oro è quotato giornalmente dalla LBMA (London Bullion Market Association), dunque il suo valore è in continuo cambiamento. Simply Gold mette a disposizione degli appositi strumenti per conoscere il valore del tuo Oro in tempo reale.

Qual è la differenza tra oro bianco, giallo, e rosso?

officeEssendo l’oro molto malleabile, nella produzione di gioielli, viene mischiato ad altri metalli (formando così le leghe) per aumentarne la durevolezza. Il colore viene determinato dai metalli aggiunti all’oro per formare la lega utile alla lavorazione. Aggiungendo maggiore quantità di rame si otterranno leghe di colore rossastro, aggiungendo maggiori quantità di argento si otterrà una lega più bianca.

A parità di titolo o punzone non vi è differenza di valore tra l’oro bianco e l’oro giallo, sebbene in gioielleria l’oro bianco venga venduto a prezzi più alti.

Che cosa indicano i numeri punzonati sugli oggetti?

Questi numeri indicano la quantità di oro puro contenuta in un oggetto. I punzoni universalmente riconosciuti sono: – 8kt o 333 (33,3% di oro puro) – 9kt o 375 (37,5% di oro puro) – 12kt o 500 (50% di oro puro) – 14kt o 585 (58,5% di oro puro) – 18Kt o 750 (75% di oro puro) – 22Kt o 900/916 (91,5% di oro puro) – 24Kt (oro puro al 99,99%).

Come viene stabilita la quotazione dell’oro?

In passato il prezzo dell’oro veniva fissato dai mercati tuttavia, dal 1919, è la Borsa di Londra (LBMA) che stabilisce due volte al giorno un prezzo di riferimento (il cosiddetto fixing dell’oro). Alla London Bullion Market Association partecipano le principali bullion bank le quali, una volta a turno, dichiarano in base ai propri interessi e quelli dei loro clienti la quotazione dell’oro. Se anche le altre banche sono concordi allora tale quotazione viene resa nota agli organi preposti, in caso contrario si procede ad un aggiustamento del prezzo verso l’alto o verso il basso.

Che utilizzo fa Simply Gold dell’oro acquistato?

Una volta acquistato Simply Gold invia l’oro ad una ditta specializzata che provvede alla fusione e alla raffinazione per ottenere oro puro (titolo 999 o 24Kt), e successivamente viene rivenduto sul mercato internazionale.

Quali sono i metalli che valgono di più?

I metalli che valgono di più sono: Oro Argento: vale un trentesimo dell’oro Palladio: vale circa la metà dell’oro Platino: vale circa il doppio dell’oro Rodio: vale circa 10 volte piu’ dell’oro.

Come e in che ambiti viene utilizzato l’oro?

L’oro e le sue leghe sono utilizzati prevalentemente in gioielleria, per coniare monete e sono uno standard di cambio valutario per molte nazioni (il cosiddetto gold standard). Essendo un materiale resistente alla corrosione e grazie alle sue proprietà elettriche, l’oro ha trovato sempre maggior spazio anche in applicazioni industriali. Recentemente sono stati fatti degli studi riguardanti un possibile utilizzo dell’oro come catalizzatore. I catalizzatori supportati a base di oro ricoprono un ruolo fondamentale in diverse reazioni, tra cui: – ossidazione di monossido di carbonio (CO) – ossidazione completa di idrocarburi; – ossidazioni selettive; – reazioni di water-gas shift.

L’attività di questi catalizzatori dipende notevolmente dal metodo di preparazione e dal tipo di supporto utilizzato. L’oro viene inoltre utilizzato anche in questi settori: componentistica elettronica, a scopo medico e diagnostico e in ambito fotografico.